Trading online Cfds: guida completa

Hai mai sentito parlare dei CFD e delle possibilità di fare trading online con questi strumenti finanziari? Se la risposta è negativa, è giunto il momento di correre ai ripari. Se la risposta è positiva, ti consigliamo comunque di leggere questa guida, poichè scoprirai diverse caratteristiche di particolare interesse sul trading sui CFD con i principali broker operanti sul mercato italiano.

Che cosa sono i CFD

I CFD, o contratti per differenza, sono strumenti finanziari che puoi negoziare online, e che ti permetteranno di poter trarre un potenziale profitto dalle variazioni di prezzo intercorse in un’attività sottostante, come un’azione, un cambio valutario, una materia prima, un indice azionario, e così via.

Trading CFDFacendo un semplice esempio, fare trading su un CFD EUR/USD significherà cercare di prevedere l’evoluzione del cambio tra euro e dollaro, e legare all’evoluzione di tale cambio i risultati ottenuti dallo strumento finanziario.

Anticipato in tal modo, pertanto, non è del tutto inesatto sostenere che investire nei CFD significa investire in uno strumento finanziario che ti permetterà di effettuare delle previsioni sull’andamento di un asset finanziario, e trarre profitto da esso in caso di esito favorevole delle proprie previsioni.

Vantaggi del trading con i CFD

Ma per quale motivo dovresti preferire il trading con i CFD rispetto ad altre forme di investimento finanziario?

L’elenco dei benefici che potresti ottenere con i CFD e con il relativo trading è piuttosto lungo, e nelle prossime righe cercheremo di sintetizzarlo al meglio.

Innanzitutto, ci preme ricordare che il trading con i CFD è piuttosto economico, pratico, rapido. Effettivamente, potrai negoziare i tuoi asset con un clic, e potrai gestire le tue posizioni pochi istanti e con un solo clic, scegliendo di chiuderle quando meglio riterrai opportuno.

Naturalmente, con il trading sui CFD potrai anche cercare profitto quando l’asset e il mercato va “male”, visto e considerato che potrai aprire posizioni con effetti simili allo short selling. In altri termini, con i CFD potrai cercare di ottenere un rendimento anche quando le quotazioni vanno in ribasso, partecipando sempre e comunque all’attuale andamento del mercato, e senza dover attendere che il trend inverta a tuo favore.

Differenze tra trading CFD e azioni

Molti investitori “alle prime armi” ci domandano quali siano le differenze tra il trading in CFD e il trading in azioni. Ebbene, le differenze sono davvero numerose, visto e considerato che stiamo parlando di due strumenti finanziari completamente diversi, accomunati solamente dal fatto che uno può essere utilizzato come asset sottostante dell’altro.

In particolare, a differenza di quanto accade con il trading azionario, con il trading con i CFD non vi è alcun possesso di titoli, e – di conseguenza – non ci sono i costi e i tempi tipici del tradizionale investimento azionario (come ad esempio le imposte di bollo, i costi di eseguito, e così via).

Trading CFDIl fatto che i CFD non siano titoli di cui si entra materialmente in possesso, ma solamente degli strumenti finanziari derivati che ti permetteranno di legare il futuro del tuo investimento alle quotazioni dell’asset sottostante, non significa naturalmente che non possano essere negoziati in maniera pratica e veloce (anzi).

L’obiettivo del trading in CFD è tendenzialmente quello di garantirti la possibilità di poter investire in maniera speculativa e a breve termine su un asset che avrai modo di individuare a tuo piacimento (ad esempio, le già ricordate azioni, gli indici azionari, le materie prime, le valute, e così via).

Nonostante ciò, è anche bene rammentare come i CFD non abbiano alcuna scadenza. Dunque, anche se sono generalmente orientati per un trade di breve termine, sei libero di tenere aperta la posizione per quanto desideri, al fine di rispecchiare meglio quali sono le preferenze del tuo modello di trading.

Naturalmente, la scelta di investire con i CFD sul più lungo termine non sarà priva di conseguenze: anche se non è questo il focus della nostra trattazione, è necessario evidenziare che le posizioni tenute aperte per più giorni determineranno costi di overnight, piccoli premi che dovrai pagare al broker in cambio del mantenimento della posizione durante la notte (o durante i weekend).

Insomma, ricorda che i CFD sono strumenti molto flessibili, ma sono approntati per lo più per poter ottenere dei risultati in breve tempo, andando a prevedere se il mercato – in tale frangente temporale – avrà un incremento o un decremento, al fine di trarre profitto dalle variazioni al rialzo o al ribasso degli asset sottostanti.

Tieni anche conto che i CFD ti permetteranno di avere accesso a una gamma molto ampia di azioni, e molto più vasta di quella che potresti acquistare aprendo un deposito presso una qualsiasi banca.

Potrai pertanto creare un portafoglio di CFD azionari andando a scegliere tra migliaia di asset quotati in tutto il mondo. Lo stesso vale, peraltro, anche per quanto concerne gli altri asset che potrai scegliere come sottostanti di riferimento (pensa agli indici azionari!).

Altra grande differenza sussistente tra il trading con i CFD e il trading con le azioni (o con altri asset) è legato alla presenza della leva finanziaria. Trattandosi di un aspetto un po’ più complicato di quelli che sopra abbiamo avuto modo di riepilogarti, abbiamo scelto di dedicare ad esso un paragrafo separato. Sei pronto? Prima però vogliamo che tu prenda confidenza con i migliori brokers di trading online di cfds.

BROKERS PIU' POPOLARI PER FARE TRADING ONLINE

Sito: www.24option.com

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione 24option

24option opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.etoro.com/it

Deposito minimo: 200€
Dai un voto

Please wait...
Recensione eToro

eToro opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.plus500.it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione Plus500

Plus500 opinioni
Demo: Richiedi

App trading: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: eu.iqoption.com/it

Deposito minimo: 10€
Dai un voto

Please wait...
Recensione IQ Option

IQ Option opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.markets.com/it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione Markets

Markets opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.avatrade.it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione AvaTrade

AvaTrade opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.bdswiss.com/it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione BDSwiss

BDSwiss opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.

Trading con i CFD e leva finanziaria

Abbiamo già ricordato che i CFD sono strumenti finanziari particolarmente utili per poter cercare la speculazione di breve o brevissimo termine. E uno dei “modi” che i CFD conservano per poterti garantire il raggiungimento di un simile risultato è sicuramente rappresentato dalla presenza (facoltativa) della leva finanziaria. Ma che cosa si intende con ciò?

In termini abbastanza esemplificativi, ti ricordiamo che per ogni singola operazione che farai con i CFD, potrai esporti non solamente per l’ammontare complessivo del valore delle azioni (o degli altri asset sottostanti) che negozierai, bensì per una piccola percentuale.

Ad esempio, negoziare un CFD su azioni con una leva di 1:50 ti permetterà di negoziare azioni per u nvalore di 50.000 euro con soli 1.000 euro di capitale “impegnato” nella posizione sui CFD. I margini e la leva – ovviamente – cambiano a seconda del broker e della tipologia di strumento finanziario che viene utilizzato, ma il meccanismo di base non cambia: il CFD ti permetterà di aprire posizioni per controvalori molto più ampi del capitale che realmente possiedi, dandoti così l’opportunità di partecipare a profitti elevatissimi, cui potrebbero – intuibilmente! – far fronte anche delle perdite extra maturate in maniera molto rapida.

Trading CFD su Forex

Fino ad ora abbiamo parlato diffusamente del trading CFD su azioni ma, come abbiamo più volte puntualizzato nelle righe che precedono, puoi investire in CFD anche su altri asset, come ad esempio le coppie valutarie.

Trading CFDI CFD sul Forex ti permetteranno infatti di operare sul mercato valutario, aprendo posizioni al rialzo o al ribasso sulle tue coppie valutarie preferite. Di solito, oltre alle coppie più gettonate (pensa a EUR/USD o EUR/GBP), puoi anche optare per l’utilizzo di altri asset sottostanti più esotici o emergenti, come le coppie valutarie apparentemente secondarie, ma pur sempre in grado di darti buone opportunità di trade.

Tra le principali caratteristiche del trading sul Forex attraverso i CFD, ricordiamo anche in questa occasione la possibilità di poter effettuare degli investimenti con elevate leve finanziarie e la possibilità di poterti avvantaggiare di spread molto contenuti.

Ma perché è così importante lo spread, e perché dovresti tenerne adeguato conto?

Lo spread è il differenziale tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita del CFD, e minore sarà lo spread e maggiore sarà la convenienza ad aprire una posizione su un determinato strumento finanziario. Dunque, più lo spread è contenuto e minore sarà il costo (implicito) dello strumento per differenza. Facile, no?

Per approfondimenti visita: trading online forex

Trading CFD su Criptovalute

Attraverso i CFD puoi fare del trading anche sulle criptovalute, uno degli asset che nel corso degli ultimi anni ha ottenuto il maggior riscontro di interesse da parte degli investitori.

A questo punto, se ti stai domandando per quale motivo le criptovalute siano così frequentemente al centro degli investimenti in prodotti derivati, ti sarà di giovamento sapere che non vi è alcun mistero, ma solamente la consapevolezza di sfruttare una delle principali caratteristiche delle valute digitali: la straordinaria volatilità di cui possono contraddistinguersi!

In altri termini, investire sulle criptovalute significa investire in un asset le cui quotazioni possono cambiare in maniera repentina e notevole, aprendo dunque interessantissimi scenari di rendimento anche nel brevissimo periodo, e anche senza dover necessariamente abusare della leva finanziaria.

Di contro, ti ricordiamo ancora una volta come la volatilità debba essere intesa come un’arma a doppio taglio: se infatti è in grado di accrescere le tue opportunità di rendimento, è anche in grado di incrementare le opportunità di perdite ampie e definitive del tuo capitale.

Fai pertanto attenzione a rapportarti con questo asset nel giusto modo e, soprattutto nei primi momenti di trading, non esagerare con i capitali qui impiegati e con il leverage.

Per approfondimenti visita: trading online criptovalute

Trading CFD su azioni

Le azioni sono uno degli strumenti finanziari più utilizzati dagli investitori di tutto il mondo non solamente come asset da acquistare in via diretta, quanto anche come asset da utilizzare come sottostante dei propri investimenti derivati e, in tal frangente, dei contratti per differenza.

In questo ambito, non tarderai di certo ad apprezzare il fatto che grazie alle piattaforme dei più noti broker online, riuscirai a investire sulle azioni dei più importanti mercati mondiali, acquistando e vendendo con immediatezza CFD su azioni italiani, europee, statunitensi e non solo.

Come sempre, ti ricordiamo che anche il trading in CFD su azioni riveste un elevato grado di rischio / rendimento. Cerca pertanto di rapportarti a questa particolare modalità di investimento con la giusta consapevolezza e, soprattutto, senza cedere alla tentazione iniziale di investire con elevate leve finanziarie!

Per approfondimenti visita: trading online azioni

Trading CFD su materie prime

Il Forex non è certamente l’unico mercato finanziario sul quale potrai investire con i contratti per differenza.

Una “meta” molto ambita dagli investitori è rappresentata dalle materie prime, con il comparto delle commodities che ti permetterà di fare del trading su petrolio, oro, argento, rame e tanti altri beni da utilizzare come sottostante (pensa, a titolo non esaustivo, al caffè o allo zucchero!).

Così come ti abbiamo già riepilogato in riferimento al trading con i CFD sul Forex, anche per quanto concerne le materie prime le leve finanziarie sono di norma piuttosto elevate, aprendo dunque il trading speculativo con questi strumenti ad alti rischi e alti rendimenti (e perdite!).

A quanto sopra aggiungi che le quotazioni di alcune materie prime possono essere molto volatili e, dunque, il loro prezzo può oscillare rapidamente nel corso di una sola giornata.

Ma che cosa vuol dire quanto sopra? In linea conclusiva, vogliamo indurti a pensare a questo genere di attività finanziaria come a un investimento ad altissimo rischio, con il quale dovresti rapportarti in maniera pienamente consapevole, senza farti indurre da facili tentazioni.

Per approfondimenti visita: trading online materie prime

Trading CFD su Etf

Trading CFDCon i contratti per differenza (CFD) potrai fare trading anche con gli Etf, particolari fondi di investimento a “metà” tra fondi tradizionali e azioni, contraddistinti da un’elevata liquidità e da bassi costi di gestione.

Così come avviene con gli altri asset, anche i CFD su Etf ti permetteranno di scambiare questo asset in qualsiasi momento, e di poter piazzare delle previsioni finanziarie sul loro andamento al rialzo e al ribasso, potendo così partecipare al positivo potenziale rendimento di tali strumenti in qualsiasi contesto.

Per approfondimenti visita: trading online etf

Trading CFD su Indici

Se vuoi investire sugli indici azionari, l’unica cosa che puoi fare è cercare di sottoscrivere degli strumenti che utilizzino gli indici stessi come benchmark di riferimento, non essendo l’indice azionario un asset che puoi direttamente acquistare.

Di norma, quando si parla di CFD su indici, ci si riferisce prevalentemente ai principali indici di Borsa sui mercati azionari mondiali: pensa al FTSE MIB per quanto concerne il mercato italiano, o ancora il Dow Jones o il Nasdaq per quanto invece attiene il mercato statunitense.

I broker che sceglierai ti permetteranno di fare investimenti sui CFD sui più noti indici azionari, permettendoti così di poter effettuare del trading su interi mercati, o settori di mercato, e legando al loro trend il destino delle tue posizioni.

Tieni altresì in considerazione che puoi utilizzare i CFD per poter investire anche in altre tipologie di indici che sovente i broker ti metteranno a disposizione, come ad esempio l’indice sulla volatilità, e altro ancora!

Per approfondimenti visita: trading online indici

Come funziona il trading su CFD

Fin qui abbiamo parlato di una lunga introduzione ai CFD, cercando di entrare in un livello di maggior dettaglio per quanto attiene alcune delle loro principali caratteristiche. Ma come funziona, a livello tecnico, la negoziazione di un CFD?

Trading CFDIl funzionamento è in realtà piuttosto complesso, ma a noi – che piace semplificare le cose! – pare il caso di riassumerlo nel modo in cui segue, e che ti suggeriamo di tenere a mente per poter valutare congruamente come muoverti in questo comparto.

In tal senso, l’intero iter avverrà tra le parti (trader – broker): non essendoci infatti dei contratti standard per i CFD, ogni operatore potrà scegliere di determinare i propri, andando così ad arricchire di flessibilità e di personalizzazione l’intero comparto finanziario.

Detto ciò, il processo comincerà naturalmente con la tua volontà di aprire una posizione al rialzo o al ribasso su un determinato asset, con inoltro al broker della richiesta di sottoscrizione del relativo CFD.

Non essendoci una scadenza predeterminata – come invece avviene con le opzioni binarie – il guadagno o la perdita dell’investitore sarà proporzionale alla variazione di prezzo dell’asset sottostante, che sarà intervenuta tra l’apertura e la chiusura della posizione. Il conteggio avverrà in maniera piuttosto trasparente, e il broker – in qualsiasi momento – ti permetterà di conoscere esattamente quale sarà il tuo profitto o la tua perdita.

A proposito di broker, ti precisiamo altresì che come compenso del servizio che ti presenterà, l’operatore applicherà solitamente uno spread al contratto, ovvero un differenziale tra il prezzo di acquisto e il prezzo di vendita, con una margine che pertanto rappresenterà il suo ricavo fondamentale.

Non si tratta, comunque, dell’unica fonte di ricavo: il broker percepisce infatti commissioni aggiuntive per servizi extra, per prestazioni overnight (ne abbiamo già parlato, relativamente al mantenimento della posizione aperta per più di una notte), e non solo.

Dove fare trading di CFD

Per fare trading online di contratti per differenza ( cfds ) esistono i brokers di trading online regolamentati che il nostro team di esperti ha testato e recensito appositamente per te, affinchè tu possa all’interno di tradingonlineopinioni.net apprendere pro e contro di ognuno di essi, attraverso le guide e la condivisione di opinioni e giudizi dell’intera community.

Ma quali sono i brokers trading per investire in cfds sui principali assets ? Di seguito una lista completa.

BROKERS PIU' POPOLARI PER FARE TRADING ONLINE

Sito: www.24option.com

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione 24option

24option opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.etoro.com/it

Deposito minimo: 200€
Dai un voto

Please wait...
Recensione eToro

eToro opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.plus500.it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione Plus500

Plus500 opinioni
Demo: Richiedi

App trading: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: eu.iqoption.com/it

Deposito minimo: 10€
Dai un voto

Please wait...
Recensione IQ Option

IQ Option opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.markets.com/it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione Markets

Markets opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.avatrade.it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione AvaTrade

AvaTrade opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.bdswiss.com/it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione BDSwiss

BDSwiss opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.

Margini dei CFD

Un elemento piuttosto complesso dei CFD, che non tutti i trader – purtroppo – riescono ad analizzare con congruità, è legato al loro lavoro in “marginazione”. Ma che cosa vuol dire?

Il meccanismo a marginazione significa che il trader dovrà sempre mantenere minimo il livello di margine previsto dal broker: ne deriva che nel caso in cui la somma di denaro depositata sulla piattaforma CFD scenda sotto un livello inferiore a quello del margine minimo, il broker effettuerà nei tuoi confronti una margin call, in cui domanderà all’investitore di coprire velocemente i margini. In caso contrario, il broker potrebbe procedere alla chiusura anticipata della posizione, al fine di tutelarsi.

Trading CFDTi è tutto chiaro? Probabilmente no… ed è per questo motivo che vogliamo spendere qualche parola in più sui margini, al fine di permetterti di guardare con la giusta attenzione a questo tema, ed evitare brutte sorprese nelle tue relazioni con il broker.

Per avere maggiore consapevolezza, distinguiamo innanzitutto i due tipi di margine del trading CFD con i quali dovrai presumibilmente “scontrarti” con maggiore frequenza.

Il primo è il margine iniziale, ovvero dell’importo che andrai effettivamente a versare per la negoziazione del contratto per differenza, e determinato dal prezzo di apertura della posizione, moltiplicato per la dimensione della transazione (il numero dei CFD che andrai ad aprire) e per la percentuale del margine iniziale.

Il secondo è il margine di manutenzione, ovvero del margine che il broker ti richiederà per poter mantenere aperta la posizione di cui al contratto per differenza, e che ti verrà rimborsato nel momento in cui la posizione viene chiusa. L’importo del margine è dato dalla moltiplicazione tra il prezzo di apertura della posizione, per la dimensione della transazione (il numero dei CFD che andrai ad aprire) e per la percentuale di margine di manutenzione.

Chiarito quanto precede, non possiamo che invitarti in maniera accorta a comprendere nel dettaglio il funzionamento dei margini, poiché fin troppi trader si avvicinano a questo comparto senza avere esattamente consapevolezza di quel che stanno andando realmente a fare, con la conseguenza di trovarsi dinanzi a richieste di margini che non avevano assunto in considerazione.

Prenditi pertanto tutto il tempo che ti serve per poter studiare bene come funziona il meccanismo della marginazione e, inoltre, sperimentalo in condizioni di sicurezza aprendo un conto demo presso il tuo broker preferito.

Quanto costa fare trading con i CFD

Come abbiamo già avuto modo di ricordare, tra i numerosi vantaggi sottostanti il trading con i CFD c’è anche l’economicità di questo strumento finanziario, considerato che l’investimento in contratti per differenza richiede somme di denaro da vincolare molto inferiori rispetto all’investimento tradizionale.

Anche per quanto concerne lo spread le buone notizie non mancano: il compenso del broker è generalmente ponderato su percentuali molto ridotte, e sicuramente più contenute rispetto alle commissioni che vi saranno richieste da altri operatori per investimenti in altri strumenti.

È altresì in virtù di questa convenienza che i broker hanno tutto l’interesse a farti aprire più posizioni possibile, considerato che più ne aprirai e maggiore sarà il loro guadagno. Con il trading di CFD, in altre parole ancora, non si realizzerà il temuto conflitto di interesse tra te e l’operatore, valutato che il broker non trarrà alcun profitto dalla tua perdita, ma solamente dalla quantità delle tue operazioni, ognuna delle quali permetterà al broker di trattenere una piccola percentuale che dipenderà dal tipo di strumento negoziato.

Insomma, che tu “vinca” o tu “perda” (il virgolettato è d’obbligo), il broker è pur sempre lieto, poiché otterrà un ricavo che è proporzionale al numero di operazioni che metterai in atto, a prescindere dal fatto che siano o meno con esito favorevole!

A questo punto, il nostro invito è quello di sperimentare il trading con i CFD in condizioni di completa sicurezza attraverso l’apertura di un conto demo con le principali piattaforme che trovi online (alcune delle quali sono state recensite in queste pagine).

BROKERS PIU' POPOLARI PER FARE TRADING ONLINE

Sito: www.24option.com

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione 24option

24option opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.etoro.com/it

Deposito minimo: 200€
Dai un voto

Please wait...
Recensione eToro

eToro opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.plus500.it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione Plus500

Plus500 opinioni
Demo: Richiedi

App trading: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: eu.iqoption.com/it

Deposito minimo: 10€
Dai un voto

Please wait...
Recensione IQ Option

IQ Option opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.markets.com/it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione Markets

Markets opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.avatrade.it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione AvaTrade

AvaTrade opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.
Sito: www.bdswiss.com/it

Deposito minimo: 100€
Dai un voto

Please wait...
Recensione BDSwiss

BDSwiss opinioni
Demo: Richiedi

Formazione: Si
Apri conto
Il tuo capitale è a rischio.

Si tratta di uno strumento finanziario complesso e ad alto rischio, al quale ti consigliamo di avvicinarti con la necessaria cautela.

Se hai già avuto un’esperienza nel settore del trading online di cfds attraverso uno o più brokers ( regolamentati o no, ndr ) lascia quì sotto la tua opinione nel merito.

Submit your review
1
2
3
4
5
Submit
     
Cancel

Create your own review

Tradingonlineopinioni.net
Average rating:  
 0 reviews

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

2016/2018 Tradingonlineopinioni.net© - Sito di opinioni e commenti sui principali brokers trading e strumenti associati.